Valter Longo : Il Digiuno programmato Lunga vita e Prosperità

In questo video

Mangiare molto poco per vivere molto a lungo”
Il dottor Valter Longo parla della reazione tra l’ormone della crescita e la longevità puntualizzando come il digiuno sia la base per ridurre l’invecchiamento cellulare; afferma che un digiuno controllato è fondamentale per tenere sotto controllo le telomerasi, cioè quelle parti del DNA cellulare che determina la senescenza dei cloni cellulari.

In questo video il dottor Valter Longo illustra le sue teorie basate sull’osservazione prima sui topi in restrizione calorica e successivamente su una popolazione di pigmei dell’Equador in cui l’assenza del Gh (Growth Hormon o ormone della crescita) che determina , per l’appunto la sindrome di “nanismo” in questa popolazione, determina soprattutto una netta diminuzione di malattie oncologiche e diabete. Interessanti i suoi studi sulla longevità correlata a diete ricche di vegetali soprattutto colorati , olio di oliva, noci e povere di carboidrati non integrali e carni , questa tipo di dieta è attuata dalle popolazioni più longeve come quelle del sud italia, prima dell’industrializzazione dei cibi e soprattutto nella popolazione di Hokinawa
Tra le intuizioni del Dottor Longo molto interessante la deduzione che le cellule sane, sottoposte al digiuno riducono l’assorbimento delle sostanze veicolate dal flusso ematico mentre le cellule neoplastiche non le riducono affatto , questo , applicato alla medicina oncologica permette di supporre che due giorni di digiuno prima e dopo la chemioterapia permetterebbe, grazie alla riduzione dell’assorbimento degli anaboliti (sostanze veicolate dal sangue che servono a sostenere l’apparato metabolico cellulare) di ridurre gli effetti collaterali, parallelamente, grazie all’assorbimento costante delle cellule neoplastiche , determinata una “chemioterapia selettiva” che permetterebbe di aumentarne l’efficacia

 


About omotossicologia